logo grestIl 12 luglio si è concluso, dopo tre settimane, il “GREST estivo inclusivo 2019”. Ormai alla quarta edizione, questa iniziativa nasce per rispondere ai bisogni delle famiglie degli studenti con gravi disabilità, che non trovano nel nostro territorio strutture recettive per far vivere ai loro figli esperienze di socialità in un clima inclusivo e trascorrono, pertanto, questo tempo di vacanze quasi esclusivamente tra le mura domestiche. Mario Algeri - Giusi Sestina

Per i primi due anni il GREST è stato organizzato dai docenti dell’I.C. “Narbone” nei locali del plesso “Semini”, dallo scorso anno la scuola si è “alleata” alla parrocchia del quartiere, S. Vincenzo dè Paoli, dove si è svolta l’iniziativa, creando così una collaborazione tra agenzie educative e favorendo un’importante e nuova sinergia di forze. Anche l’amministrazione comunale ha supportato il progetto garantendo la presenza di più assistenti alla persona, che hanno provveduto ai bisogni primari degli alunni.
Protagonisti sono stati studenti di età compresa tra i 6 e i 15 anni, in prevalenza appartenenti alla nostra istituzione scolastica, con qualche alunno proveniente da altre scuole del comune. Gli alunni con disabilità hanno potuto partecipare, insieme ai loro coetanei normodotati, a tutte le iniziative proposte grazie alla disponibilità di alcuni giovani volontari, ex alunni dell’I.C. “Narbone”, che hanno svolto il ruolo di animatori “speciali”. A guidarli i due docenti Mario Algeri e Giusi Sestina, incaricati dal Dirigente Scolastico, prof. Francesco Pignataro. Questi giovani, impegnati e disponibili a mettersi a servizio di coetanei meno fortunati di loro, alla fine dell’esperienza hanno portato con sé un vissuto che li ha resi più sensibili alla disabilità, più tolleranti e consapevoli della ricchezza che la diversità offre a ciascuno di noi per la crescita personale, per lo sviluppo di capacità empatiche e più in generale, dell’intelligenza emotiva.
Laboratori di pittura, creatività, moda, teatro, sport e cucina, oltre alle uscite settimanali sul territorio, sia in ambiente naturale che in piscina, sono state le attività realizzate. Di particolare interesse la mattinata trascorsa nel nostro Giardino Pubblico “Vittorio Emanuele” che è divenuto un ambiente ludico e ricreativo a cielo aperto, grande risorsa a volte poco valorizzata dai nostri giovani.
Il grest estivo inclusivo 2019, dunque, è stato un’officina creativa in cui bambini e ragazzi, con e senza disabilità, hanno costruito relazioni umane e realizzato manufatti affidandosi alla loro giovane estrosità e alle personali abilità in un clima accogliente, creativo, giocoso e allegro…insomma un’esperienza di buona pratica inclusiva. Mario Algeri - Giusi Sestina

grest1 grest2
 
 grest3 grest4 
 grest5 grest6 
 grest7 grest8 
torna all'inizio del contenuto
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok