logo autunno Lì, improvviso, in un angolo della mente compare. Senza preavviso, con naturalezza, magari proprio mentre la testa è affastellata da mille pensieri. È in quell'istante    che il ricordo si rivela e fa apparire sul viso un sorriso accennato, una lacrima. Chi ci ha lasciato rivive così per un momento nei nostri pensieri, nell’amore che continuiamo a provare e che trascende la morte. Un’emozione che il 30 ottobre nel plesso “Acquanuova” si è manifestata con il recital “Autunno in festa”.Tecla Guzzardi

 

 

Dopo giorni di ricerche e studio sulle ricorrenze del periodo autunnale, i bambini hanno cantato e recitato davanti a genitori e parenti invitati a condividere questo momento. Allegri e spensierati gli alunni di prima e seconda hanno dato il via alla festa con canti e filastrocche in inglese sul rientro a scuola. Poi tutti i presenti hanno ascoltato dalle voci degli alunni di quinta la narrazione sul modo in cui è celebrata la commemorazione dei defunti nel mondo e in particolare in Sicilia. Commovente il momento in cui sono stati recitati i versi della poesia “Pianto antico” di Giosuè Carducci, reso ancora più suggestivo dai biglietti dedicati ai loro cari defunti che i bambini hanno affisso sul “muro del ricordo”. L’autunno è anche il periodo in cui si celebra la festa dei diritti dei bambini, così la classe quarta ha interpretando la storia “L’albero generoso e il bambino”. Un ricco rinfresco con i dolci tipici della tradizione ha concluso una giornata che ha lasciato nel cuore di noi tutti lo spazio per il conforto, perché “quando muore qualcuno, agli altri spetta di vivere anche per lui – altro non c’è, di adatto”. (da “Mr. Gwyn” – A. Baricco) Tecla Guzzardi

 

autunno5 autunno4
autunno7 autunno6
autunno3 autunno2
autunno1 autunno8

torna all'inizio del contenuto
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok