Arte e spettacolo non si fermano con il Covid 19 II edizioneL’anno scolastico in corso è iniziato, purtroppo, in un modo unico nel suo genere causa coronavirus che ci sta ancora una volta costringendo ad uno svolgimento delle attività didattiche con molte difficoltà all'insegna delle regole di sicurezza ... Emanuela Zago 

e ad una didattica a distanza quando si presentano casi positivi al covid-19. Non mancano le difficoltà di connettività e di interazione sociale, ma noi insegnanti crediamo fermamente nel nostro ruolo di facilitatori anche in questo contesto, cercando di stare vicini ai nostri alunni. I docenti si impegnano a realizzare progetti trasversali da proporre ai discenti attraverso una didattica sempre più concreta e vicina alla loro realtà territoriale e generazionale. A questo scopo è stato pensato l’evento svoltosi il due dicembre del 2020 intitolato l’ “Arte e Spettacolo non si fermano con il covid-19” seconda edizione che nasce all’interno del Compito di realtà della classe 1D “Acquanuova: alla scoperta degli usi e tradizioni tra sacro e profano”. Il progetto vuole valorizzare il territorio e le sue tradizioni, proponendo un programma intenso di arte e cultura con ospiti la cantante Rosy Messina, ex allieva dell'istituto "Alessio Narbone" ed il duo Bellamorèa. L'evento ha permesso di far avvicinare un pubblico così giovane alla musica popolare del mediterraneo ed al mondo artistico e culturale calatino. Un particolare ringraziamento va al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Alessio Narbone”, il professore Francesco Pignataro per aver dato l’opportunità di realizzare un progetto così importante per la nostra didattica, alla Vicepreside Patrizia Alario ed alle colleghe Rosetta Albergamo, Liliana Alberghina, Mary Casciana e Concetta Pepe che hanno condotto l’evento, intessendo un intenso dialogo tra gli alunni e gli artisti con domande inerenti alla vita professionale degli artisti e al loro rapporto con le tradizioni. Dall’intervista sono emersi molti temi interessanti come il valore dell’autostima, della famiglia, delle tradizioni, del cantare in lingua popolare come gesto per essere vicino a chi è lontano dalla propria terra, al valore delle feste popolari come la festa dei defunti una volta festa dell’anno più attesa per i più piccoli, il senso del sacrificio per inseguire i propri sogni ed il sostegno della famiglia per realizzarli. Insomma, le domande fatte dagli studenti sono state realizzate con grande senso di interesse e di curiosità in una conversazione piena di spunti per una didattica concreta e tangibile. Si riconferma il grande successo ottenuto anche con la prima edizione del progetto “Arte e spettacolo non si fermano con il covid 19”, con ospiti il chitarrista dello storico gruppo musicale dei Dik Dik Petruccio Montalbetti, autore anche di diversi libri di narrativa come “Enigmatica Bicicletta” di stile noir e Toti e Totino che hanno divertito tutte le generazioni con la loro mordace comicità. L'evento è stato realizzato grazie alla collaborazione con l'impresario artistico Elio Picarella che ringrazio insieme ai graditi ospiti Rosy Messina ed i Bellamorea. L’istruzione e l’arte sono la costruzione del nostro essere e del nostro fare e non possono essere fermati dal covid-19. Emanuela Zago

Cliccando sul seguente link è possibile visualizzare il video relativo all'evento: https://youtu.be/UaaLA2yMj1o

 

 

torna all'inizio del contenuto

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.